BIO - BERGESE IMPATTO ZERO


BIO - BERGESE IMPATTO ZERO

PROGETTO ECOSCHOOLS

 

 Il nostro Istituto che da sempre diploma allievi preparati ad affrontare il mondo del lavoro, ha affrontato un percorso interno di grande rinnovamento con l'obiettivo di adeguare l'offerta formativa alle tendenze provenienti dal mondo dell'enogastronomia sempre più attente alla qualità alimentare e nutrizionale ed alla sostenibilità ambientale.

A tal proposito, sono stati rivisti i percorsi formativi della scuola che prevederà la profilazione di  nuove figure, quella del "food and beverage service" e “dell’accoglienza innovativa” che si affiancheranno a quelle consolidate di “Enogastronomia/pasticceria” e di “Sala bar”.

Con l'adesione al programma Ecoschools della FEE, il 22 dicembre scorso si è dato avvio al progetto di transizione ecologica denominato Bi0, Bergese a Impatto Zero. 

Il progetto è stato presentato a Villa Sauli Podestà, Villa storica di proprietà di Città Metropolitana, con la quale l’Istituto Bergese ha stipulato una convenzione per la valorizzazione del “Parco del Basilico”.

Tale Villa, situata in Via Prà è circondata da serre e campi coltivati, dove si è insediato il neocostituito Ecocomitato formato da studenti, docenti, personale scolastico con il supporto del Centro di Educazione Ambientale del Comune di Genova.

Il percorso di transizione Ecologica deve necessariamente essere condiviso da tutti i componenti del comitato, affinchè possa essere realizzato, ma è soprattutto fondamentale  che gli studenti siano non solo destinatari ma anche artefici di questo profondo cambiamento dell’Istituto, situato in un territorio particolarmente antropizzato e degradato dal punto di vista ambientale per la vicinanza a siti industriali di grande impatto, proiettandolo verso il 2030.

Obiettivo condiviso dalla Dirigenza e da tutto il corpo docenti a sostegno degli studenti è la realizzazione di una scuola moderna, eco-sostenibile negli approvvigionamenti, nei processi e nelle strutture che possa essere un modello di riferimento per la Comunità ed un punto di ripartenza per una società più attenta all’ambiente.

“Crediamo fortemente in questo progetto e nella necessità da parte della scuola di adeguarsi alle richieste di rinnovamento che provengono dal mondo dell'enogastronomia e dell'accoglienza. Crediamo inoltre nel ruolo che la Scuola deve avere come punto di riferimento per il territorio" come dichiarato dalla Dirigente Dott.ssa Cinzia Baldacci durante il suo intervento a Villa Sauli Podestà.

I temi principali a cui sarà rivolta attenzione oggetto del presente progetto saranno: il cibo e la sua filiera, la gestione dei rifiuti, il risparmio energetico.

Gli alunni sono allo stesso tempo destinatari dell’intervento educativo e parte attiva di questo progetto, guidati dagli insegnanti e affiancati da tutto il personale scolastico, dovranno costituire gruppi di lavoro, quindi farsi ideatori e poi promotori di iniziative riguardanti i temi identificati coinvolgendo nelle loro attività anche attori esterni fornitori, associazioni del territorio, istituzioni,

L’educazione alimentare e alla salute è già parte integrante delle attività curriculari costituendo materia di studio.

 La novità consiste nel rendere evidente agli studenti e a tutta la Comunità la stretta relazione esistente tra alimentazione e ambiente, rendendoli responsabili e consapevoli del ruolo che essi svolgono con ogni loro azione quotidiana.

Il concetto “Sano per me e buono per il pianeta” potrà trovare applicazione teorica e pratica in questo progetto. I diplomati del Bergese saranno a tutti gli effetti degli “Eco Chef”, “Eco Maitre”, “Addetti all’accoglienza turistica sostenibile” preparati ad inserirsi nel mondo del lavoro sapendo rispondere alle esigenze più attuali di attenzione per l’ambiente.

  • Verranno recuperati locali e materiali diminuendo l’impatto ambientale ed educando gli studenti al consumo responsabile;
  • Saranno inevitabili le riflessioni sulla biodiversità nel momento in cui si inserisca l’utilizzo di un prodotto BIO nelle attività quotidiane di laboratorio;
  • Sarà obiettivo del progetto educare gli studenti alla riduzione dello spreco alimentare e al riciclo dei rifiuti;
  • L’utilizzo di aree esterne per la realizzazione di un orto scolastico sarà di elevato impatto anche sulla Comunità in un contesto di territorio a forte urbanizzazione; questa attività permetterà agli studenti di approfondire le tecniche di bio-agricoltura guidati da esperti.
  • Sarà importante riavvicinare gli studenti al mare nella tutela e valorizzazione dei prodotti di un ecosistema marino alterato dalla eccessiva antropizzazione;
  • Saranno organizzati eventi in linea con i temi proposti nei quali tutta la Comunità sarà coinvolta.Il primo dei quali si svolgerà a maggio con a Villa Saoli e riguarderà la promozione dei prodotti del nostro territorio come l’Olio di Oliva.

Il programma vedrà interventi tecnici ed un concorso che ha lo scopo di implementare le competenze professionali degli studenti, incrementare l’uso e la valorizzazione delle risorse del territorio, stimolando la creatività dei ragazzi e l’integrazione tra gli allievi di diversi istituti.

Per informazioni o approfondimenti scrivere a bergeseimpattozero@istitutobergese.it

Allegati
WEBINAIR Progetto Bi0.pptx.pdf
Evento Liscio come l'olio_1.png
1° Ecocomitato.pptx.pdf
Verbale eco-comitato 22 12 21.docx.pdf
CI_185_Convocazione riunione avvio progetto Bi0Bergese.pdf
Progetto Bi0.pdf